fbpx
Support & Downloads

Quisque actraqum nunc no dolor sit ametaugue dolor. Lorem ipsum dolor sit amet, consyect etur adipiscing elit.

s f

Contact Info
198 West 21th Street, Suite 721
New York, NY 10010
[email protected]
+88 (0) 101 0000 000
Follow Us
    

InfoMyWeb

 . Digital Marketing  . I 7 errori più comuni del marketing

I 7 errori più comuni del marketing

Di seguito elenchiamo i 7 errori più comuni nel marketing dal nostro punto di vista.

1) Non fare nulla, non comunicare

C’è chi non vuole fare marketing, pensando che non serve, equiparandola alla semplice pubblicità.

Marketing significa comunicare, e anche quando “non si parla” in realtà si sta mandando un messaggio.

È impossibile non comunicare, è possibile e consigliabile scegliere cosa comunicare, come e con quale strategia ponendosi obiettivi e misurando i risultati.

2) Non cambiare

Pensare che si possano ottenere risultati diversi continuando a fare le stesse cose è palesemente errato. Eppure è un errore molto comune. Quando si fanno azioni di marketing è indispensabile capire cosa si voglia ottenere per poter misurarne l’efficacia e quando qualcosa non funziona come sperato è necessario intervenire.

3) L’importante è saper fare

Molte attività pensano che i clienti piovano dal cielo. Che essere bravi, di talento, possa essere, da solo, sufficiente a portare avanti il proprio business. Purtroppo non è così, il marketing è strategico per uscire dall’anonimato e trovare nuovi clienti.

4) Passaparola

Il passaparola è uno strumento di marketing potente. Lo era molto di più in passato, ma lo è ancora oggi. Il passaparola va incentivato, va “instradato”. Ci si deve rendere conto che, ad esempio, quando qualcuno ci consiglia un prodotto, un negozio, un ristorante, gran parte delle persone dopo pochi instanti è già su Facebook, Trip Advisor o altri canali per cercare ulteriori informazioni e assicurarsi che il consiglio appena ricevuto sia proprio valido.

5) Copiare altri

Quando si decide di fare qualcosa ma senza avere una strategia, conoscere i sistemi, capirne le modalità, l’errore più comune è quello di copiare. Copiare competitors o grandi aziende. Non sempre, ma molto spesso, non funziona.

Semplicemente perché, prima di tutto non sappiamo se quell’azione effettivamente sta portando risultati a chi la sta facendo e quali obiettivi si era prefissato. Comunque non è detto che ciò che va bene a uno possa andar bene a tutti.

6) Canali sbagliati/obsoleti

Il mondo della comunicazione è cambiato in questi ultimi anni. Cartelloni pubblicitari o volantini, ad esempio, non portano più i risultati del passato e l’avvento del digitale ha cambiato le carte in tavola. Non rendersene conto è uno degli errori più gravi.

7) Sconti/Prezzi bassi

Chi ha talento, chi ha valore, chi è bravo deve farsi pagare il giusto. Non deve farsi influenzare dagli altri e non deve fare i conti in tasca ai clienti. Fare marketing significa scegliersi la propria clientela, e se noi attiriamo chi si basa sul prezzo e vuole lo sconto non apprezzerà mai la nostra qualità e non sarà disposto a pagare di più in futuro.

Il concetto base del marketing è capire su cosa si è