X Utilizziamo i cookie per essere sicuri di offrirti la migliore esperienza sul nostro sito. Per maggiori informazioni clicca qui.

Seguici online

FacebookTwitterGoogle PlusPinterest InstagramYouTubeLinkedIn

10/01/2019

Conversion Rate Optimization: Case Study - Come raddoppiare le vendite del tuo e-commerce in una settimana. Una guida pratica per rendere possibile ciò che apparentemente non è.

Il periodo natalizio è, senza ombra di dubbio, uno dei momenti più delicati dell’anno: è il momento con i più alti livelli di stress per la coppia (a proposito ecco qualche consiglio), in cui bisogna far fronte alle spese improvvise, al traffico, al falso buonismo demenziale, alle suocere, ecc.

Come accade in natura, però, ciò che è pericoloso/mortale per alcune specie può rivelarsi miracoloso per altre.

Il Natale potrebbe essere paragonabile ad un’inondazione in Tanzania, prodigio per un pesce intrappolato nel letto di un fiume che si va prosciugando o calamità per un leone.

Per un’attività, sia online che non, il periodo natalizio è un momento estremamente favorevole per le vendite, che deve essere sfruttato al massimo.

Presentiamo il nostro ultimo case study focalizzando l’attenzione sull’attività che abbiamo svolto per un cliente, proprio durante il periodo natalizio, dimostrando come durante le mansioni di web marketing, concentrarsi su alcuni aspetti tecnici del sito diventa un elemento strategico che contribuisce notevolmente al raggiungimento dell’obiettivo concordato: aumentare le vendite.

Agendo esclusivamente sul numero di richieste HTTP e sulla riduzione del peso delle pagine, in una sola settimana di lavoro è stato possibile raggiungere:

un aumento del 40% del tasso di conversione

un aumento del 67% del totale degli ordini (a parità di traffico)

Le varie modifiche testate nell’area di staging sono state messe in produzione simultaneamente online il 3 dicembre.

Il Natale sta all’e-commerce come l’inondazione al pesce

Il 26 novembre, c’è stata l’ufficializzazione del cliente a procedere con la strategia proposta da contratto.

Come gli addetti ai lavori sanno, però, implementare una strategia di web marketing ex novo richiede tempo, ma dovevamo tenere bene a mente che “l’inondazione” era vicina.

Quindi, accantonando inizialmente i risultati a medio-lungo termine, si è dato il via a un processo di analisi incentrato sull’individuare i macro errori, e quindi le maggiori possibilità di miglioramento, nel breve/brevissimo periodo.

Il principio di Pareto

Il principio di Pareto afferma che circa il 20% delle cause provoca l'80% degli effetti.

L’analisi evidenziò fin da subito una problematica principale, estremamente “banale”, ma la cui risoluzione avrebbe impattato estremamente sui risultati: i tempi di caricamento del sito erano alti.

Ci sono concetti banali che ogni tanto occorre ripetere poiché sono quelli più soggetti ad essere dimenticati, ricordiamo che:

“Per ogni secondo di miglioramento si ha un aumento delle conversioni del 2%.

(https://www.crazyegg.com/blog/speed-up-your-website/ )

Fase Operativa

La fase operativa si è suddivisa in tre step:

•Limitare l’utilizzo dei plugin

•Ottimizzazione dei contenuti

•Revisione dei contenuti

Limitare l’utilizzo dei plugin

Attraverso dei tool specifici abbiamo analizzato i tempi e le modalità di connessione dei vari template di pagina dell’e-commerce.

Nei diversi template abbiamo notato un numero elevato di richieste HTTP contenute nella pagina HTML. In questo valore contiamo cookies, immagini, file CSS e JS, ecc. Un numero eccessivo di richieste rallenta il caricamento della pagina, per questo è importante ridurre al massimo le richieste HTTP, unificare i file CSS e JS, usare gli sprites per le icone e piccole immagini e così via. (https://www.evemilano.com/gtmetrix/ ).

La causa del 60% di queste richieste era causata da un widget social presente sul footer del sito.

La rimozione del widget ha generato un abbattimento dei tempi di caricamento del 30%.

Ottimizzazione dei contenuti

Negli e-commerce i contenuti sono le foto.

E’ stata fatta quindi un’ottimizzazioni in bulk delle immagini tramite il ridimensionamento.

Ridurre le dimensioni delle immagini può portare ad una riduzione del loro peso fino al 51% e senza perdere alcuna qualità di immagine visibile.

Revisione dei contenuti

Come detto in precedenza i contenuti per eccellenza negli e-commerce sono le foto, quindi revisionare la loro disposizione e il loro numero impatta ovviamente sul tempo di caricamento del sito.

Con 60 foto in pagina:

  • fully loaded time: 11 s
  • total page size: 5 MB
  • request: 272

Con 24 foto in pagina:

  • fully loaded time: 6 s
  • total page size: 3 MB
  • request: 179

Con 12 foto in pagina:

  • fully loaded time: 5,6 s
  • total page size: 2,62 MB
  • request: 155

Si è optato, quindi, per limitare il numero di foto in pagina a 24 elementi e di suddividere il totale in diverse pagine.

Sei soddisfatto del tasso di conversione del tuo e-commerce?

PER INFORMAZIONI CHIAMA IL NUMERO 345.3062369

OPPURE SCRIVI A info@Infomyweb.com



Il 10/01/2019 - In Digital Life

Condividi su:


>> Archivio blog

Come lavoriamo

Analisi, progetto, realizzazione e mantenimento: così articoliamo con rigore il nostro lavoro.
Come esperti sarti del web, un team di webmaster, web designer e content manager saprà disegnare e cucirvi addosso la soluzione perfetta per voi.

Contattaci ora!

Per richiesta informazioni o preventivi:
Cel: (+39) 345.3062369 - Tel: (+39) 0761.352762 - E-mail: info@infomyweb.com

Acconsento al trattamento dei dati personali Privacy