fbpx
Support & Downloads

Quisque actraqum nunc no dolor sit ametaugue dolor. Lorem ipsum dolor sit amet, consyect etur adipiscing elit.

s f

Contact Info
198 West 21th Street, Suite 721
New York, NY 10010
[email protected]
+88 (0) 101 0000 000
Follow Us
    

InfoMyWeb

 . Design  . Creare il menù perfetto per il tuo ristorante
Come creare il menu di un ristorante

Creare il menù perfetto per il tuo ristorante

Menu cartaceo e digitale: cos’è cambiato da qualche anno a questa parte

L’appetito vien leggendo?

Si! Questo accade se il menù del tuo ristorante è ben realizzato e orienta i clienti alla scelta del piatto.
No! Non è sempre il caso purtroppo. Capita sovente di sfogliare un cartaceo presentato e vedere un menu che non rispecchi l’identità del ristorante.

Di fatto, un menù organizzato correttamente, comunica al meglio i valori della tua realtà e aiuta il cliente ad individuare facilmente ed incuriosirsi non solo di una pietanza specifica, bensì di quella che dia più margine di profitto al ristorante.

Che sia cartaceo o online, un menù ben organizzato è fondamentale perché può aumentare i profitti del tuo locale dal 10% al 20%.

Sì, ti vedo che stai sbarrando gli occhi! Questo è possibile adottando le strategie del Menù Engineering, ovvero una recente disciplina che studia le strategie più appropriate per massimizzare vendite e ricavi.

Per realizzare correttamente il tuo menù, bisogna tener conto di alcuni fattori molto importanti. Il menu engineering prevede che tu debba basarti su:

  1. Food cost dei piatti
  2. Popolarità dei piatti
  3. Margine di guadagno
  4. Identità del ristorante
  5. Design e grafica con cui viene realizzato il menu
  6. Percezione psicologia

Soffermiamoci sul punto 5.

Dal punto di vista grafico, durante la progettazione di un menù si deve tener conto di tanti fattori e non solo di quale sarà il layout che comporrà le singole pagine.

Questo deve essere rappresentativo del ristorante e costruito affinché sia complementare ad esso.
Oltre al suo scopo principale, deve anche poter raccontare (e non necessariamente con le parole). Di fatto quando un cliente si siede al tavolo e scorre tra le portate presentate nel menù, il suo obiettivo è scegliere velocemente cosa mangiare. Essere invasi da informazioni e spiegazioni inutili, può risultare fuorviante e rallentare di molto la scelta.

A partire dal materiale della copertina, proseguendo per la tipologia di carta, i font, la formattazione del testo, le foto, se non il peso dell’insieme, sono tutte caratteristiche visive ed extrasensoriali che dicono molto del locale ed al contempo dirigono il cliente verso la selezione di uno o più piatti, senza tener conto del prezzo.
Ripeto: senza tener conto del prezzo!

Dopo aver scelto quale dovrà essere l’esperienza tattile, l’impaginazione e l’orientamento degli elementi in pagina, un buon menù deve avere l’unico scopo di attivare i giusti sensi e le percezioni gustative del cliente.

Il prezzo, dal punto di vista prettamente stilistico, è considerato come un elemento che distoglie l’attenzione, pertanto è sempre consigliabile dargli un’imp